Auto

Suzuki SJ 413

Quando si tratta di mezzi storici ecco che il mitico Suzuki SJ 413 si arrampica nella classifica dei fuoristrada cult degli anni 80/90′. La piccola Suzuki ha dimostrato subito di avere tutte la carte in regola per diventare una regina dell’offroad.

Angoli caratteristici di livello, riduttore e trazione integrale inseribile, telaio a longheroni. La sua semplicità meccanica ha dato ispirazione per le migliori preparazioni offroad di sempre. Semplice, scattante e incontenibile.

 

In fuoristrada
Ottima su trazione integrale, inarrestabile con l’inserimento del riduttore. La sensazione di guida è sicuramente vintage con marce dagli innesti decisi e sospensioni a ponte rigido. Il mezzo però è sicuramente versatile in fuoristrada e viste le dimensioni contenute permette di percorrere sentieri con carreggiate molto strette.

Gli interni
Strumentazione spartana e interni molto asciutti, la leva del cambio un po’ retrò spunta fuori da una plancia priva di accessori. La regolazione dei sedili aiuta a ritrovare la giusta posizione di guida. Togliendo la capottina e con un braccio fuori dal finestrino (a manovella) abbiamo il nostro piccolo pickup per un giorno.

Elaborazioni
Con un SJ si può fare qualunque cosa…